Disturbi specifici dell'apprendimento

 

I disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) interessano alcune abilità specifiche che bambini e ragazzi devono acquisire durante il periodo scolastico.

Il disagio si manifesta con una non completa autonomia nel processo di apprendimento e riguarda attività quotidiane come la scrittura, la lettura, il calcolo, la capacità di memorizzare e la capacità di trovare un metodo di studio adeguato alle proprie capacità e potenzialità.

I principali disturbi sono: dislessia, disortografia e discalculia.

 

 

Lo psicologo con le sue competenze, si occupa sia della diagnosi che del trattamento. 

 

La valutazione diagnostica prevede l'utilizzo di test standardizzati che misurano l'intelligenza generale e le competenze di base acquisite dal bambino o dal ragazzo fino a quel momento.

 

Nella fase di trattamento, invece, lo psicologo lavora da una parte con gli aspetti psicologici implicati nell'apprendimento (ansia, paura del giudizio, difficoltà relazionali con i compagni di classe o con gli insegnanti, ecc), e dall'altra suggerisce metodologie e strategie di apprendimento adatte e finalizzate alla costruzione di un percorso  scolastico agevole, costruttivo e volto all'autonomia personale.